Cerca
Filters
Close

Local Marketing: strategie per portare più clienti in negozio

 Local Marketing

 

Negli anni passati con la nascita della vendita online sembrava che i negozi di quartiere fossero destinati a essere sostituiti dalla sempre maggiore quantità di e-commerce. Contro ogni previsione questa tendenza è stata ridimensionata e si è sviluppata in modo differente.
La necessità di stringere relazioni, di avere un confronto vero, di persona, con il venditore, di toccare con mano il prodotto prima dell'acquisto non potrà mai essere soppiantata da una vendita online. Bensì la realtà fisica del negozio e la sua realtà virtuale possono lavorare insieme, come due entità complementari, unite per raggiungere lo stesso scopo: portare più clienti in negozio, accrescerne la notorietà e offrire servizi sempre migliori al cliente.

 

Perché web e fisicità del negozio possono lavorare insieme?

È importante creare una sincronia tra negozio tradizionale e contenuti web (senza necessariamente possedere un e-commerce).
I clienti moderni hanno tutti a portata di mano il mondo del web, semplicemente tramite pochi click sul loro smartphone: sempre più possibili acquirenti consultano le pagine social o il sito web di un'attività prima ancora di decidere se visitarla. E per una quantità sempre più in crescita di utenti, quello che incontreranno durante la loro ricerca sul web sarà determinante per decidere se entrare o meno in negozio. L'acquisto effettivo avviene ancora dopo, ma senza i presupposti corretti non avverrà mai.

 

Qualche numero

Una ricerca di Google sostiene che il 64% degli utenti mobile, quando decide di acquistare in un negozio, fa ricerche su Google per trovare idee su cosa e dove acquistare. Allora il 76% che ha cercato un prodotto o un servizio su Google, entrerà in un negozio locale entro circa 24 ore dalla ricerca mentre il 28% di essi farà un acquisto.

Da questi numeri possiamo comprendere quanto sia importante la presenza online, qualunque essa sia (sito web, pagine social, Google My Business...): consultare i motori di ricerca, per esigenze di ogni tipo, ormai è diventata prassi comune per tutti noi. L'utente deve essere in grado di trovare facilmente e in breve tempo tutte le informazioni di cui ha bisogno per decidere, in questo caso, se visitare un determinato negozio.
Le aspettative dell’utente, dopo che ha deciso se visitare il negozio, devono essere confermate dalla qualità dei prodotti e del servizio. Altrimenti egli non rientrerà nel 28% di utenti che completano l’acquisto.

 

Parliamo di Local Marketing

Il Local Marketing si concentra sulla promozione delle piccole attività. È una strategia da valutare per aumentare la visibilità del proprio esercizio commerciale e la probabilità di raggiungere un target di acquirenti che vivono nei pressi del negozio, e che possono essere interessati ai prodotti che il negozio tratta. Numerosi sono gli strumenti che il web offre per implementare questa strategia: Google My Business, le campagne pubblicitarie di Google Ads, le campagne social di Facebook e Instagram, le recensioni su Tripadvisor, su Google e su Facebook.

Nel giro di pochi secondi il potenziale cliente può sapere quali attività commerciali si trovano in zona, i loro orari e contatti e anche quali siano più consigliate dagli altri utenti. Gli stessi motori di ricerca di cui si servono gli utenti, sono in grado di acquisire dati di comportamento e di geo-localizzazione utili per intercettare facilmente i potenziali clienti più idonei ai servizi che una determinata attività propone.

 

Gli elementi fondamentali

Si possono elencare alcuni elementi fondamentali nello sviluppo di una strategia di Local Marketing, che aiutano a creare e mantenere il contatto con potenziali clienti vicini alla propria attività

Social media: una pagina social ben curata e ben seguita permette di dialogare direttamente con gli utenti e offrire loro le giuste informazioni sui prodotti offerti. Bisogna ricordare che dietro ogni account social c'è una persona vera, che legge le recensioni pubblicate, commenta e condivide i nostri post, richiede informazioni e assistenza in chat. Scrivere su un social network è come parlare direttamente alla persona che, al di là dello schermo del proprio smartphone, legge i nostri contenuti. La vita in negozio, inoltre, offre facilmente spunti su nuovi contenuti da pubblicare per coinvolgere il pubblico.
È fondamentale pensare alla comunità, per grande o piccolo che sia il nostro bacino di utenti, far sì che essi sentano la nostra vicinanza... E chi meglio di un negoziante, che lavora tutti i giorni a stretto contatto con una determinata comunità di persone, può sapere quali contenuti saranno più apprezzati dal pubblico?

Campagne pubblicitarie social: dopo aver preso confidenza con la pubblicazione di contenuti sui social media, è possibile progettare campagne pubblicitarie direttamente da essi, le quali possono rimandare per esempio a promozioni in negozio, anche con minimo budget investito. Parlando di Facebook e Instagram, si possono personalizzare la geo-localizzazione degli utenti, i loro dati demografici e gli interessi che Facebook ha catalogato, per raggiungere con sicurezza solo chi può dimostrare interesse nei nostri prodotti e quindi ottimizzare la campagna stessa.

Eventi locali: organizzare un evento in negozio e promuoverlo online, magari all'interno di una campagna pubblicitaria più ampia, è un ottimo modo per offrire un servizio di qualità e allo stesso tempo incuriosire potenziali clienti e invogliarli a visitare il negozio.

Google My Business: si tratta dello strumento creato da Google per permettere agli esercizi commerciali di farsi trovare facilmente dal pubblico. Rivendicando la proprietà dell'attività sarà possibile compilarne la scheda con i vari dati necessari.
Quando Google avrà verificato e approvato le nostre informazioni, allora esse saranno visibili sulla rete di ricerca Google e su Google Maps. Google offre anche numerosi altri strumenti, come la possibilità di rispondere alle recensioni e di analizzare i dati inerenti il proprio sito web tramite Analytics.

Sito web: oltre alla presenza social, un altro elemento apprezzato dagli utenti è il sito web, che può essere progettato come sito vetrina o come e-commerce. Può mostrare le informazioni principali dell'attività, i prodotti in vendita, una galleria di immagini e tanto altro ancora. È bene che il sito web sia mobile friendly: sempre meno utenti difatti navigano da desktop, e consultare da smartphone un sito web non ottimizzato per il mobile può essere davvero antipatico.

 

In conclusione

Attuare una strategia di Local Marketing, in conclusione, è la soluzione perfetta per chi punta sulla fisicità del proprio negozio, sulla qualità dei prodotti e dei servizi offerti e sul rapporto che si crea con il cliente. L’evoluzione tecnologica e multimediale non deve essere necessariamente vista come un ostacolo, un bastone tra le ruote per il proprio negozio, ma può rivelarsi una vera e utilissima alleata per il proprio business!

Lascia un commento
Commenti
16/02/2021 16:40
argomenti interessanti, se darete corso a ulteriori approfondimenti,li seguirò con interesse.
saluti Gabriele.